//Intelligenza Artificiale e cosa tenere d’occhio nel 2019

Intelligenza Artificiale e cosa tenere d’occhio nel 2019

Quando si parla di Intelligenza artificiale ci si riferisce alla tecnologia informatica che ha rivoluzionato la vita dell’uomo (e continua a farlo) in una maniera sempre più ingombrante.

Si può dire che l’AI ci semplifica la vita grazie alla presenza di assistenti vocali, ci diverte con videogiochi sempre più interattivi e collabora con la ricerca scientifica.

Insomma, sono tanti gli ambiti in cui è utile ricorrere al suo utilizzo, attenzione però a non esagerare. In che senso? Come accennato prima, l’intelligenza artificiale è nata per migliorare la qualità della vita, e aiutare gli essere viventi in alcune circostanze, privandoli in parte della loro autonomia. Oltre a tutti questi aspetti positivi, è bene pensare anche ai rischi che lo sviluppo di questa tecnologia potrebbe portare.

Proprio a tal proposito, Sundar Pichai ha ammesso che “le preoccupazioni di un uso distorto dell’AI sono estremamente fondate.” Secondo l’amministratore delegato di Google, bisogna stabilire delle linee guida molto chiare da seguire per evitare che le menti artificiali prendano il sopravvento sul libero arbitrio umano.

Andiamo a vedere insieme cosa tenere d’occhio nel 2019

Auto autonome
Il primo pericolo che l’AI potrebbe causare riguarda le auto autonome, cioè questa tecnologia ha portato alla realizzazione di auto che si guidano sole. Lo scorso anno, però, è stato registrato un incidente mortale causato da un prototipo di auto autonoma. Si tratta di un problema che potrebbe ripetersi, visto la crescita di sperimentazioni in corso.

Elezioni politiche
Voi direte “ma cosa c’entra l’Intelligenza Artificiale con la politica?” Anche se vi potrà sembrare strano, un altro rischio è che l’AI possa influenzare il risultato delle elezioni politiche attraverso i bot. Questi algoritmi sono addestrati a utilizzare i social, creando così una tecnologia volta alla disinformazione.

Riconoscimento facciale e Discriminazioni razziali
Un altro problema da non sottovalutare nel 2019 è il riconoscimento facciale che potrebbe causare una grossa violazione della privacy.
Infine, l’ultimo rischio da considerare è quello legato alle discriminazioni di razza e genere che sono intrinseche negli algoritmi dell’Intelligenza artificiale. Se questa tecnologia dovesse essere usata anche in contesti lavorativi potrebbe portare a una serie di problemi legati alla selezione del personale.